lunedì, 12 aprile 2010

Coppia ferrarese I.G.P.

pubblicato da: samy in: DOP, IGP, STG

La Coppia Ferrarese è un prodotto di panetteria a indicazione geografica protetta. La zona di produzione è limitata al territorio della provincia di Ferrara. La coppia,”ciopa” o, confidenzialmente”, “ciupeta” ha una storia molto antica, uno statuto estense risalente al 1287 imponeva che il pane avesse gli “orletti”, che non si abbassasse quando si cuoceva e che fosse ben cotto. Le cronache che descrivono la cena del carnevale del 1536, in onore del duca di Ferrara, narrano del “pane ritorto” di forma simile ad un doppio cornetto servito in quell’occasione. Gli ingredienti utilizzati per produrre la coppia sono farina di grano […]

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 2 marzo 2010

Pane nero di Castelvetrano

pubblicato da: samy in: Cereali, Presidi

Presidio Slow Food Sicilia Il pane nero di Castelvetrano, in provincia di Trapani, è famoso in tutta la Sicilia, ma rischia di scomparire perché deve essere cotto esclusivamente nei forni a legna e di essere prodotto con grani siciliani macinato a pietra.   Il Presidio Slow Food ha riunito i panificatori in un piccolo consorzio e collabora con il Consorzio Ballatore per ricostruire l’intera filiera di produzione, partendo con l’incrementare la coltivazione della varietà locale di grano (la tumminìa), e facendo lavorare i mulini a pietra locali, sotto utilizzati. Questo pane viene prodotto come una pagnotta rotonda, in siciliano “vastedda”, […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 18 gennaio 2010

Pane di Matera I.G.P.

pubblicato da: samy in: DOP, IGP, STG

Il Pane di Matera è un prodotto ad Indicazione Geografica Protetta. Questo pane viene ottenuto tramite un antico sistema di lavorazione tipico del territorio materano, che prevede l’utilizzo esclusivamente di semola di grano duro (triticum durum) proveniente, almeno per il 20% da varietà locali e tipiche della zona, quali Cappelli, Duro Lucano, Capeiti, Appulo. Le caratteristiche del terreno e del clima della “collina materana” sono ideali per la coltivazione di queste varietà. Gli elementi che comprovano l’origine e la specificità del “Pane di Matera” sono dati da riferimenti storici che attestano una lunga tradizione, risalente al Regno di Napoli e […]

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 10 novembre 2009

Marocca di Casola

pubblicato da: samy in: Presidi

Presidio Slow Food Toscana   La marocca di Casola è un pane povero della Lunigiana, un territorio posto tra la zona costiera di Massa-Carrara e le alpi Apuane. I castagni di queste vallate fornivano il modo di integrare la scarsa farina di frumento per produrre il pane. In autunno le castagne, delle varietà Carpanese, Punticosa, Rastellina, venivano raccolte e fatte essiccare in casotti di pietra, i metati o gradili, riscaldati da fuochi a legna. Venivano poi macinate nei mulini a pietra per ottenere la farina, che si conserva tutto l’anno. Ogni famiglia, alla domenica, preparava e cuoceva in casa il […]

Tags: , , , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 4 novembre 2009

Gli assaggiatori di pane

pubblicato da: samy in: Segnalazioni

E’ nato l’Istituto Nazionale Assaggiatori Pani, e avrà sede presso il Museo del Pane di Altomonte, in provincia di Cosenza. L’organismo si propone, anche attraverso l’utilizzo della tecnica dell’analisi sensoriale, di promuovere le qualità dei pani italiani presso un pubblico di consumatori e addetti ai lavori sempre più ampio e competente. L’attività dell’istituto è imperniata sulla realizzazione di appositi corsi per aspiranti assaggiatori, per formare un pool di assaggiatori di pane affidabili e riconosciuti, con lo scopo di promuovere, diffondere, ampliare e valorizzare la cultura del pane, della sua tradizione e dei suoi legami con il territorio. Altro scopo è […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

venerdì, 10 luglio 2009

Pane ai sette cereali con macchina del pane

pubblicato da: samy in: Pizza e Pane, Ricette, Vegetariana

300 ml di acqua 1,5 cucchiai di olio evo 1 cucchiaiano di sale fino 2,5 cucchiai di zucchero 500 g di farina per pane nero ai 7 cereali (Spadoni) 1 bustina di lievito di birra in polvere (10 g) Inserire nel cestello gli ingredienti nell’ordine indicato. Selezionare il programma per il pane integrale, peso del pane fino a 750 g, cottura media. Quando la macchina avrà terminato la cottura del pane, lasciar raffreddare per una decina di minuti, dopo di che togliere la pagnotta e mettere a raffreddare su di una gratella.

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

mercoledì, 29 aprile 2009

Pane alle olive con macchina del pane

pubblicato da: samy in: Pizza e Pane, Ricette

400 g di farina di grano tenero 0 200 g di farina di grano duro 25 g di lievito di birra fresco 2 cucchiai di olio evo 120 g di olive verdi denocciolate 2 cucchiaini di sale fino 1 cicchiano di miele d’acacia 360 ml di acqua tiepida. Mettere il miele e il lievito in una tazzina e stemperare con 50 ml di acqua. Far riposare una decina di minuti, mescolando ogni tanto. Sciogliere il sale nella restante acqua. Versare nel cestello della macchina del pane l’acqua in cui avete disciolto il sale, seguita dalle due farine miscelate tra loro, […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 23 febbraio 2009

Pane Casereccio di Genzano I.G.P.

pubblicato da: samy in: Cereali, DOP, IGP, STG

Il pane casereccio di Genzano è il primo pane a marchio IGP riconosciuto in Europa, prodotto esclusivamente nel territorio del comune laziale di Genzano, in provincia di Roma. E’ prodotto, da oltre trecento anni, con farina di grano tenero (zero e doppio zero), acqua, lievito naturale e sale. L’impasto viene fatto lievitare per circa un’ora poi, trasformato in pagnotte e filoni il cui peso è compreso tra il mezzo chilo e i 2,5 kg, viene messo a riposare in casse di legno con teli di canapa e spolverato con cruschello o tritello. Il pane viene quindi posto in ambienti caldi […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink