giovedì, 20 ottobre 2016

Castagnaccio di Sam

pubblicato da: samy in: Autunno, Dolci, Inverno, Senza glutine, Senza uova, Vegetariana

300 g di farina di castagne 400 ml d’acqua circa 100 g di uvetta 80 g di pinoli 3 cucchiai d’olio evo un pizzico di sale rosmarino Mettere l’uvetta in ammollo. Diluire la farina di castagne con l’acqua, aggiungendone poca per volta, facendo attenzione che non ci siano grumi , fino a formare una pastella densa, aggiungere il sale. Rivestite con carta forno una teglia tonda in metallo, abbastanza larga (la mia ha diametro 25 cm), dato che il castagnaccio deve essere basso (massimo 1,5 cm). Versare l’olio sulla carta forno. Asciugare le uvette, unirle alla pastella e amalgamare bene. […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

  500 g di ceci secchi 200 g di funghi porcini, anche surgelati 18 castagne secche un rametto di rosmarino, mezza foglia di alloro un spicchio d’aglio olio evo sale, pepe Mettete a mollo i ceci 24 ore prima. Fate rinvenire le castagne per 12 ore. Preparate un battuto di aglio, rosmarino ed alloro. Versate i ceci in una pentola con fondo pesante, coprite con acqua fredda, aggiungete il trito aromatico, sale, 5 cl d’olio e fate cuocere lentamente. Aggiungete acqua bollente al bisogno. Fate cuocere le castagne in forno a 160° C per mezz’ora, fino a farle dorare, fatele […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

domenica, 17 gennaio 2010

Castagne dolci di S. Antonio

pubblicato da: samy in: Dolci, Frutta, Frutta secca, Inverno, Ipercalorica, Lombardia, Ricette, Vegetariana

500 g di castagne secche 60 g di zucchero 400 ml di panna Mettete le castagne nella pentola a pressione, coperte da 3 dita d’acqua. Fate cuocere per 30 minuti dal fischio. Aprite la pentola, aggiungete lo zucchero, richiudere e far cuocere per altri 10 minuti. Togliete il coperchio e fate continuare la cottura mescolando delicatamente, fino a quando il liquido non sarà evaporato. Montate la panna. Servite calde accompagnate dalla panna montata non zuccherata. Dosi per 6 persone

Tags: ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

martedì, 10 novembre 2009

Marocca di Casola

pubblicato da: samy in: Presidi

Presidio Slow Food Toscana   La marocca di Casola è un pane povero della Lunigiana, un territorio posto tra la zona costiera di Massa-Carrara e le alpi Apuane. I castagni di queste vallate fornivano il modo di integrare la scarsa farina di frumento per produrre il pane. In autunno le castagne, delle varietà Carpanese, Punticosa, Rastellina, venivano raccolte e fatte essiccare in casotti di pietra, i metati o gradili, riscaldati da fuochi a legna. Venivano poi macinate nei mulini a pietra per ottenere la farina, che si conserva tutto l’anno. Ogni famiglia, alla domenica, preparava e cuoceva in casa il […]

Tags: , , , , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 15 ottobre 2009

Castagnaccio

pubblicato da: samy in: Dolci, Ricette, Toscana, Vegetariana

300 g di farina di castagne 400 ml d’acqua circa 100 g di uvetta 100 g di pinoli 3 cucchiai d’olio evo Mettere l’uvetta in ammollo. Diluire la farina di castagne con l’acqua, aggiungendone poca per volta, facendo attenzione che non ci siano grumi , fino a formare una pastella densa. Oliate abbondantemente una teglia tonda in metallo, abbastanza larga, dato che il castagnaccio deve essere basso (massimo 1,5 cm). Asciugare le uvette, unirle alla pastella, unire più della metà dei pinoli e amalgamare bene. Versare nella teglia oliata, livellare e decorare con i pinoli restanti. Cuocere in forno già […]

Tags: , , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

lunedì, 12 ottobre 2009

Castagna del Monte Amiata I.G.P.

pubblicato da: samy in: DOP, IGP, STG, Frutta secca

Castagna del Monte Amiata è il nome di un prodotto ortofrutticolo a Indicazione Geografica Protetta. La zona di produzione è individuata nei territori a ovest-sudovest del vulcano spento del monte Amiata, in alcuni comuni tra le province di Grosseto e Siena. Le varietà ammesse dal disciplinare sono il cecio, il marrone e la bastarda rossa. Il frutto del cecio è generalmente di grosse dimensioni con una forma globosa. Il pericarpo è bruno-rossastro, lucente, con striature più scure. L’episperma ha color fulvo chiaro e si asporta facilmente. Il seme ha un color crema chiaro ed al gusto risulta dolce. È una […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink

giovedì, 4 dicembre 2008

Fiera degli “Oh bej oh bej”

pubblicato da: samy in: Eventi

Inizierà domani, nei pressi del Castello Sforzesco a Milano, l’annuale fiera degli “Oh bej oh bej”. tradizionale mercatino  a cavallo della festività di S. Ambrogio, patrono di Milano, che quest’anno si svolgerà dal 5 all’8 dicembre. Questa fiera ha origini antichissime e il curioso nome pare derivi da un evento capitato nel 1510. Giannetto Castiglioni, inviato di papa Pio IV, era stato mandato a Milano in missione per rinfocolare nella popolazione ambrosiana l’amore per i santi, e temeva che i milanesi, che non avevano forti simpatie per il papato, non gli riservassero una buona accoglienza. Arrivando a Milano il 7 […]

Tags: , ,
| 0 Commento
TrackBack | Permalink